ishaq-post-new

Turn on

After inner city

Ci son ben 1105 km circa che ci separano fisicamente dal nostro Maestro. Stretti stretti siamo entrati nel suo appartamento, abbiamo fatto un giro turistico, ci ha fotografato e abbiamo chiacchierato facendoci un po’ gli affari suoi. Dalla sua webcam tante novità: lui capelli corti, un nuovo piano e tanta serenità negli occhi. Noi, invece, ci siamo allineati sui prossimi passi da fare gustando le birre da Monaco e un “Heima” poetico. Abbiamo capito come muoverci: non indugeremo.
Il fatto è che, in un modo o nell’altro, quei km mi fanno rivedere la Puglia, gli interi pomeriggi nella prima stanzetta, i cari campi, lo spettacolo di magia, Luna, “Hej Joe”, mire improbe, nonna Rosetta, Max e l’incessante tornado della tua città. Tu, che vedi?

 

 

1105 km separate us from our Master. He shows us the new apartment taking some pictures in front his pc. A lot of news about him: short hair, a new piano and so much serenity in his eyes. On the other side we make up one’s mind next steps enjoying beers from Munich and a poetic “Heima” film. We figured out how to move: don’t delay.
However those miles make me the best from our youth: Puglia, afternoons in the first music room, dear fields, the magic show, Moon, “Hej Joe”, mire improbe, grandmother Rosetta, Max and the amazing tornado that lives in your City. And you, what can you see?

Let's connect.


Subscribe Newsletter